Ieri sera, The Hollywood Reporter ha rivelato che il film su Batgirl, inizialmente previsto per HBO Max e con protagonisti Leslie Grace e Michael Keaton non verrà più rilasciato né in streaming né tantomeno in sala.

A quanto detto, il film – che è costato circa ottanta milioni di Dollari, quasi novanta per via della situazione legata al COVID-19 – non viene più visto come un sensato rilascio dalla nuova direzione di Warner Bros., nonostante le informazioni su di esso fossero già cominciate a circolare online, tramite insider nel mondo dell’informazione cinematografica, e persone che ne hanno visto una versione ai test-screenning (delle visioni di prova che vengono fatte ad Hollywood per fare delle modifiche ai film prima del rilascio).

Anche se si trovata nelle fasi finali della post-produzione ed era essenzialmente pronto, la decisione finale è stata presa da David Zaslav, il nuovo presidente del gruppo Warner / Discovery dopo l’unione delle due compagnie, il quale ha già in passato parlato di voler dare delle decisive svolte alla direzione cinematografica legata alle proprietà DC.

Nello specifico, Zaslav ha deciso di ridurre sensibilmente il budget delle produzioni per HBO Max, che nella precedente gestione poteva arrivare ad oltre 150 milioni di dollari contro i 20 / 30 milioni attuali.

Di conseguenza, il film – che era stato annunciato dalla vecchia gestione proprio per popolare il catalogo dei film in streaming su HBO Max – non rientrava più nella nuova visione low budget della compagnia.

La domanda che si stanno ponendo molti fan è la seguente: perché l’uscita non è stata spostata da HBO Max al cinema? Si tratta di un prodotto a basso budget rispetto alle altre uscite DC (The Batman ad esempio è costato 185 milioni), che sicuramente avrebbe incuriosito il pubblico già per il solo ritorno di Michael Keaton come Batman.

A riguardo, Variety ha spiegato che la decisione di cancellare il film non è legata alla qualità della pellicola, bensì al desiderio dello studio di avere una tabella di marcia composta esclusivamente da grandi blockbuster.

Infine, anche il caso The Flash / Ezra Miller ha contribuito nella decisione della major, in quanto ancora oggi Warner Bros. non sa come gestire nel migliore dei modi il film, strettamente legato a Batgirl vista la presenza di Michael Keaton.

Fonte