A quanto pare uno dei protagonisti del home video dei Guardiani della Galassia è il tenerissimo albero umanoide danzante, Baby Groot che compare in chiusura del blockbuster Marvel, questo avrà ampio spazio con nuove scene danzanti e qualche divertente gag nei contenuti speciali.
Gli extra del DVD conterranno numerosi dietro le quinte, scommettiamo particolarmente apprezzati dai fan, che sveleranno segreti della lavorazione del film quali il lunghissimo make up – quattro ore al giorno – a cui Dave Bautista è stato costretto a sottoporsi per trasformarsi in Drax il distruttore facendosi ricoprire il muscoloso corpo di tatuaggi.
Ha confessato il regista:

“Ho passato un sacco di tempo a preoccuparmi dell’animalità dello sguardo di Rocket e dell’innocenza dello sguardo di Groot”

Ammettendo la sua ossessione per questi due personaggi, Gunn si è lasciato sfuggire un dettagli sulla nascita di Rocket svelando che la struttura metallica che sbuca dalla sua schiena è il risultato dell’apertura dello sterno, strappato per permettere di inserire all’interno un’arma.

Piccola curiosità, mentre studiava la realizzazione di Rocket, Gunn si è innamorato a tal punto dei procioni da portare sempre con sé un esemplare di nome Oreo, che gli ha fatto compagnia anche nel corso della premiere londinese del film.

Rocket-Raccoon-Groot