Gunn si sta pentendo di aver messo una determinata battuta nelle scene dedicate ai Guardiani in Avengers: Infinity War.

ll 5 maggio 2023 uscirà al cinema Guardiani della Galassia Vol. 3, il terzo capitolo sulle avventure della squadra guidata da Star-Lord (Chris Pratt) che sarà nuovamente diretto da James Gunn. Come anticipato in passato, questo terzo capitolo rappresenterà la fine della formazione dei Guardiani della Galassia che conosciamo, gettando le basi per qualcosa di nuovo.

Mentre i fan attendono impazientemente l’uscita di Guardiani della Galassia Vol. 3, previsto per maggio del prossimo anno, il regista James Gunn ha avuto modo di discutere con alcuni fan su Twitter, commentando le scene in cui Drax sostiene di essere diventato invisibile presenti in Avengers: Infinity War.

A sorpresa, Gunn – che ha scritto le varie battute per i Guardiani in Infinity War – si è pentito di aver inserito questa battuta sull’invisibilità di Drax, in quanto ha ammesso:

Tra la raffica quotidiana di battute ripetitive sull’invisibilità d John Cena oltre a quelle su Dave, quasi mi pento di aver messo quella battuta in primo luogo.

Infine, il regista ha chiarito che, a differenza di Infinity War, per Thor: Love and Thunder non ha scritto nessuna scena dei Guardiani della Galassia, ma nonostante ciò è stato un consulente alla sceneggiatura per evitare conflitti con i suoi piani per il terzo capitolo.

Lo stesso regista evidentemente non è un grande fan delle battute sull’invisibilità, in quanto lo scorso anno, commentando in diretta su Twitter un episodio di Peacemaker (serie che ancora deve fare il suo debutto in Italia), ha risposto ad una domanda sull’invisibilità di John Cena spiegando:

Se non sentirò mai più un’altra battuta invisibile su John Cena, allora sarò felice.