L’attore racconta della sua esperienza lavorativa con Iron Man.

Manca ormai meno di mese all’attesissima uscita cinematografica di Avengers: Infinity War e durante un’intervista Chris Pratt, interprete di Peter Quill, ha raccontato alcuni aneddoti interessanti su un attore in particolare Robert Downey Jr.

Come tanti attori dell’MCU, anche Pratt è rimasto del tutto sorpreso dalla gentilezza del collega:

Ha creato un’atmosfera veramente sorprendente. Lo senti parlare ed è come se stessi parlando con Tony Stark. Molto  di ciò che rende Tony così amato sono le stesse qualità che rendono Downey fantastico. Si prende davvero cura degli attori che lo circondano in un modo che non ho mai visto prima.

Un giorno mi si è avvicinato per dirmi: come stai? gli ho risposto “ho giusto del mal di gola”. Dopo neanche 10 minuti mi sono trovato vicino una persona che mi ha riempito di erbe medicinali e che si è preso cura di me. E’ stato meraviglioso.

L’attore ha quindi aggiunto:

Quando sono arrivato nell’MCU, Robert è stata la prima persona a chiamarmi: “Ehi amico, benvenuto. Se c’è qualcosa di cui hai bisogno chiedi pure. Io ci sono. Ci sono poche persone al mondo che stanno attraverso una momento come il tuo, così sotto i riflettori, quindi per qualsiasi cosa avrò sempre il telefono accesso’.”

Mi sento autorizzato a fare lo stesso con Tom [Holland] o Chadwick [Boseman]. Non sto dicendo che ormai sono un veterano, ma ho già esperienza con Marvel. Mi sento in dovere di offrire il mio aiuto a chi verrà dopo di noi, anche se è solo una frazione di tutto quello che Downey ha fatto per me.

rich