In collaborazione con “Gli Acchiappafilm”, Angelo Maggi e Martina Felli hanno ridoppiato la scena eliminata di Avengers: Endgame che ha per protagonisti Tony e Morgan Stark nella Gemma dell’Anima.

A ottobre del 2018, diversi siti hanno riportato l’ingresso di Katherine Langford nel cast di Avengers: Endgame in un un ruolo misterioso, ma nonostante ciò non è comparsa effettivamente nel film.

Successivamente abbiamo scoperto la verità su questo casting: inizialmente l’attrice era stata scelta per interpretare una versione adulta di Morgan Stark in una sequenza onirica ambientata nella Gemma dell’Anima (simile al confronto tra Thanos e Gamora in Avengers: Infinity War), ha anche girato la sua scena con Robert Downey Jr., che alla fine è stata scartata dopo i test screening in quanto ritenuta poco comprensibile e priva di un forte legame emotivo. Fortunatamente, la scena si trova sulla piattaforma streaming Disney+ all’interno dei contenuti extra del film, ma non è stata mai doppiata in Italiano.

Alcuni giorni fa Angelo Maggi e Martina Felli, le voci ufficiali di Robert Downey Jr. e Katherine Langford, hanno deciso di doppiare in collaborazione con “Gli Acchiappafilm” questa scena, che trovate di seguito:

Di seguito le dichiarazioni dei fratelli Russo, che hanno spiegato il motivo per cui hanno tagliato la scena:

La nostra idea era quella di ingaggiare sua figlia da adulta in modo che lui avrebbe trovato la pace dopo aver parlato con lei. Ovviamente queste Gemme hanno il potere di creare uno scenario nel quale può parlare con sua figlia del futuro, che le dice che andrà tutto bene, permettendogli di morire. 

Ma quando l’abbiamo inserita nel film, era troppo simile alla sequenza successiva. Quello che può accadere in un film così grande è di trovarsi un finale dopo un altro finale dopo un altro finale ancora, sembra che non finisca più. Questo capita quando hai troppe sequenze del genere di fila.

La scena stessa, pur non essendo mai arrivata ad una versione finalizzata, non era in linea con il ritmo del resto del film. […] Questa versione adulta di Morgan, sua figlia, non è mai stata nel film e quando l’abbiamo rivisto in post-produzione, abbiamo iniziato ad avvertire la mancanza di un legame emotivo con lei, anche se è interpretata da un’attrice meravigliosa. Non avevamo una connessione emotiva con il personaggio perché non l’avevamo mai vista prima.