Ecco il resoconto della nostra esperienza all’Avengers Campus, la nuova area di Disneyland Paris che aprirà dal 20 luglio.

Manca ormai poco all’inaugurazione di Avengers Campus, la nuovissima area tematica Marvel dedicata agli Avengers che aprirà a Disneyland Paris il 20 luglio e farà parte del parco Walt Disney Studios.

Grazie alla divisione italiana di Disneyland Paris, abbiamo avuto l’occasione di partecipare all’inaugurazione di questa nuova area, alla successiva conferenza stampa e ad una serie di attività.

Nel corso della nostra esperienza, abbiamo alloggiato presso il Hotel New York – The Art of Marvel, il meraviglioso hotel a tema Marvel situato a pochi minuti dal parco di Parigi.

L’hotel a quattro stelle  – arredato come una galleria d’arte di New York – è una vera e propria lettera d’amore Supereroi Marvel e agli artisti che li hanno creati, in quanto è interamente brandizzato, dalle stanze fino alle varie decorazioni presenti, come armature di Iron Man e scudi di Captain America. Trattandosi di una celebrazione dell’arte Marvel, l’albergo include oltre 350 opere provenienti da artisti di tutto il mondo di cui ben 50 esclusive, senza contare le svariate attività legate agli eroi Marvel come la Marvel Photo Stations.

Inoltre, una sezione dell’hotel è dedicata al leggendario Jack Kirby, con ben 21 copertine originali disegnate proprio dal Re dei fumetti Marvel:

Per quanto riguarda l’Avengers Campus, dopo alcune attività promozionali nella giornata del 9 luglio abbiamo partecipato alla cerimonia d’apertura riservata alla stampa. Qui siamo stati tra i primi al mondo a scoprire questa nuova sezione: l’Avengers Campus è infatti una nuova area del Parco Walt Disney Studios, che presenta due attrazioni inedite (delle quali vi parleremo nel prossimo paragrafo), diversi ristoranti e svariate location per gli incontri con i personaggi.

Per accedere al Campus, non è richiesto un pagamento aggiuntivo oltre al biglietto per gli studios di Disneyland Paris.

Dopo aver varcato l’ingresso principale, abbiamo partecipato alla vera inaugurazione dove erano presenti il CEO di The Walt Disney Company Bob Chapek, la presidentessa di Disneyland Paris Natasha Rafalski, e Brie Larson (interprete di Carol Danvers/Captain Marvel).

Durante questo evento, abbiamo avuto modo di provare le due nuove attrazioni ed il ristorante Pym Test Kitchen, del quale vi pubblicheremo a breve una recensione.

La prima attrazione è la Avengers Flight Force, posizionata di fianco al Quinjet in un’enorme struttura che ospita anche J.A.R.V.I.S., l’IA dei Vendicatori. La Flight Force, che ha per protagonisti Iron Man e Captain Marvel, è una montagna russa ad alta velocità situata al chiuso (con giri della morte, brusche discese, inversioni e tornanti)  che raggiunge 95km orari in meno di tre secondi!

La seconda attrazione è invece la WEB ed è dedicata a Spider-Man: si tratta senza ombra di dubbio dell’attrazione più hi-tech dell’intero parco di Disneyland Paris. Il grande protagonista del brief iniziale è proprio Peter Parker di Tom Holland (che ha fatto tutte le registrazioni per Disney), che interagisce con i visitatori tramite una tecnologia di proiezione a dir poco impressionante, dove il telo è perfettamente amalgamato con l’ambiente circostante.

Dal punto di vista tecnologico, questa attrazione è stata una sfida a dir poco estenuante per gli engineering della Disney:  per la prima volta nella storia del parco, l’attrazione non prevede l’utilizzo di gadget per interagire con l’ambiente circostante. Basta infatti muovere il braccio, mimando l’iconico gesto di Spider-Man con cui lancia le sue ragnatele, per abbattere gli Spider-Bots e contribuire alla missione.

Oltre alle due attrazioni, l’intera area è costantemente in movimento.

Oltre all’incontro con i vari eroi, che si muovono in libertà per l’area indossando delle repliche dettagliate dei loro costumi (hanno tutti dei costumi ispirati a quelli del MCU, ma leggermente differenti), è possibile partecipare anche a degli spettacoli di intrattenimento dal vivo. Noi abbiamo assistito sia un combattimento sui tetti con protagonisti Taskmaster contro Black Widow e Pantera Nera e allo show interattivo Warriors of Wakanda con Okoye e le Dora Milaje accompagnate dal tema musicale di Black Panther.

Rimanendo in tema, è possibile anche visitare il “training center“, ovvero le stanze dei vari eroi, tra cui Spider-Man e Captain Marvel.

La sera, invece, siamo tornati nell’area principale del parco per assistere ad uno spettacolo pirotecnico, con i vari loghi dei Vendicatori proiettati in cielo con svariati droni, tutto questo accompagnato dall’iconico tema dei Vendicatori di Alan Silvestri (una versione riarrangiata che include anche i temi di tutti gli eroi).

Il 10 luglio si è tenuta invece una conferenza stampa di presentazione, dove è stato illustrato tutto il processo – della durata di ben 5 anni – che ha portato alla realizzazione di questa nuova, imperdibile area tematica. Nello specifico si è discusso del ruolo degli Imagineering, ovvero il dipartimento di ricerca e sviluppo della Disney responsabile della creazione, del design e della costruzione delle attrazioni di tutto il mondo, che comprende illustratori, architetti, ingegneri, tecnici, graphic designer e sceneggiatori. A riguardo, qui trovate tutti i dettagli.

L’Avengers Campus, situato all’interno degli studios di Disneyland Paris, aprirà al pubblico dal 20 luglio del 2022, ma non si tratterà di un’area statica. Proprio come l’Universo Cinematografico Marvel, il campus è stato definito come un universo dinamico che si evolve in base a ciò che i Marvel Studios distribuiranno al cinema e su Disney+. Di conseguenza, aspettiamoci innumerevoli aggiunte nei prossimi anni.

Ringraziamo ancora una volta Disney per l’invito.