Autore: Federica Buonaiuto

MCU

Pochi mesi fa i Marvel Studios hanno deciso di licenziare i precedenti sceneggiatori di Daredevil: Born Again e ripartire da zero con un “reboot creativo” della serie. Dario Scardapane (sceneggiatore e produttore di Marvel’s The Punisher per Netflix) fungerà da showrunner, mentre Justin Benson e Aaron Moorhead (registi di alcuni episodi di Moon Knight e della seconda stagione di Loki) dirigeranno il resto della serie. Nel corso di un’intervista con ComicBookCentral, Vincent D’Onofrio ha rivelato che le riprese ricominceranno “tra poche settimane”: C’è tanto potenziale nella scrittura ed in quello che ho potuto fare per Echo. Ora ci stiamo spostando verso Daredevil: Born Again, ricominceremo le riprese tra poche…

Continua a leggere
MCU

Mancano ormai pochi giorni all’uscita di Echo, la nuova serie con protagonisti Alaqua Cox e Vincent D’Onofrio che arriverà su Disney+ con tutti gli episodi il 10 gennaio e che sarà la prima serie dei Marvel Studios vietata ai minori. Nel corso di un’intervista con Comicbook.com realizzata durante il tour promozionale, Alaqua Cox ha espresso il desiderio di vedere un crossover tra Echo e Spider-Man nell’MCU in futuro: Ricevo spesso questa domanda. La verità è che vorrei vedere Echo con Spider-Man. Forse è una risposta troppo semplice? Ma l’universo Marvel è pieno di supereroi bellissimi e interessanti. Echo Echo è una serie di…

Continua a leggere
MCU

Durante un’intervista con CherryPicks, Sophia Di Martino (interpreta di Sylvie) ha rivelato i pensieri del suo personaggio in merito al sacrificio di Loki nella seconda stagione di Loki. L’attrice ha dichiarato: Penso che abbia molto rispetto per Loki per quello che ha fatto alla fine, per aver dato a lei e a tutti gli altri una possibilità, e sapendo che ora deve passare l’eternità da solo. Immagino che sia in una posizione piuttosto scomoda, tenere tutto il tempo insieme. Quindi, penso che lei abbia un’enorme quantità di rispetto per lui, ed è anche super grata che l’abbia fatto, e ha…

Continua a leggere

La bella e la bestia (2017), il live-action Disney con protagonisti Emma Watson e Dan Stevens, ha incassato ben $1.27 miliardi e ha rappresentato un enorme passo avanti negli effetti visivi, riproducendo il rendering CG della Bestia attraverso l’uso di una tecnologia VFX chiamata MOVA Contour Reality Capture. Questa tecnologia è stata usata anche per i cinecomic dei Marvel Studios come Guardiani della Galassia (2014), Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019). In seguito all’uscita del film, Disney è stata denunciata denunciata per avere usato impropriamente la tecnologia MOVA a causa della collaborazione con La DD3, società che non possedeva (in termini legali) la…

Continua a leggere

The Brave and the Bold, uno dei prossimi film del nuovo DC Universe, introdurrà un nuovo Bruce Wayne/Batman e suo figlio biologico Damian Wayne alias Robin. La data d’uscita non è ancora stata rivelata, ma Andy Muschietti (regista di The Flash) ha firmato per dirigere il film. Nonostante James Gunn abbia chiarito che i casting per il nuovo Crociato Incappucciato non sono ancora iniziati, i fan hanno già in mente un nome: Alan Ritchson, protagonista della serie Prime Video Reacher. E tra i sostenitori di questo fan casting c’è anche il fumettista e regista Kevin Smith, che durante il podcast Fatman Beyond ha espresso…

Continua a leggere

Durante un’intervista con The Direct Extras, il regista Matt Shakman, ha discusso dei progetti in cantiere e del suo coinvolgimento con i Marvel Studios per il reboot dei Fantastici Quattro: È un fumetto fantastico che amo da quando sono bambino, proprio come Godzilla. È una gioia poter lavorare al progetto e sono state scritte bellissime storie per oltre 60 anni. Nell’intervista, Matt Shakman ha anche dichiarato che non è in previsione una seconda stagione di WandaVision. I fan non saranno molto contenti, ma si attende con alte aspettative lo spin-off Agatha: Darkhold Diaries. Diretto da Matt Shakman, Fantastici Quattro uscirà al cinema…

Continua a leggere

Dopo ormai diversi anni, il 15 giugno ha fatto il suo debutto al cinema The Flash (qui la nostra recensione), diretto da Andy Muschietti, con protagonista Ezra Miller nei panni di Barry Allen/Flash, accompagnato da Michael Keaton di ritorno nei panni di Bruce Wayne/Batman e Sasha Calle nei panni di Kara Zor-El/Supergirl.Poche ore fa sono state annunciate le nomination dei Saturn Awards, la cui cerimonia di premiazione si terrà a febbraio 2024. Nella categoria Migliori film di supereroi non potevano mancare i cinecomic Marvel e DC usciti quest’anno, che vi riportiamo di seguito: Ant Man and The Wasp: Quantumania (Marvel Studios/Disney) Black Panther: Wakanda Forever (Marvel Studios/Disney) Blue Beetle (DC/Warner Bros.) The Flash…

Continua a leggere

Il grande colpo di scena alla fine di Spider-Man: Across The Spider-Verse è che Miles Morales si ritrova in un universo nel quale la sua variante è in realtà Prowler, il supervillain precedentemente incarnato da suo zio Aaron. Durante un’intervista con GamesRadar, però, il regista ha svelato che questa idea è stata aggiunta all’ultimo: Inizialmente avevamo previsto un finale del tutto diverso. Miles era solo il braccio destro di suo zio Aaron, era praticamente il suo Robin. Ma farlo diventare Prowler ha evocato una serie di emozioni molto diverse. Il primo giugno è uscito al cinema Spider-Man: Across the Spider-Verse, sequel del…

Continua a leggere

Andrew Garfield è tornato a parlare del ruolo che lo ha consacrato ad Hollywood, quello di Spider-Man  nella dualogia diretta da Marc Webb nel 2012. La sua carriera è costellata di ruoli importanti e molto amati, ma l’attore ha dichiarato di sentirsi ancora inadeguato: Ho 40 anni ormai e sono ancora assolutamente pietrificato. Soffro della terribile sindrome dell’impostore. Non pensavo fosse un’opzione plausibile fare l’attore. Amavo essere un atleta. Odiavo la scuola, ma non ero abbastanza forte per essere un giocatore di rugby. È stata mia madre a suggerirmi di provare a fare qualcosa di creativo. Questo sentimento forse è anche…

Continua a leggere

Ospite del Red Sea International Film Festival, Andrew Garfield è stato intervistato da Deadline riguardo al ruolo che lo ha consacrato ad Hollywood, ovvero l’Uomo Ragno nello sfortunato franchise The Amazing Spider-Man: Mi è piaciuto molto, ma ero anche così spaventato e sentivo così tanta pressione perché era il mio personaggio preferito da quando avevo tre anni. Non dormivo molto, andavo molto in palestra, mangiavo zuppa e frutti di bosco e mi allenavo in parkour, ginnastica e yoga. Quindi è stato davvero un periodo intenso. L’attore ha poi aggiunto: Mi immaginavo tra il pubblico come un bambino di cinque anni o…

Continua a leggere