Marc Guggenheim parla delle sue idee iniziali per il finale di Arrow.

Il 15 ottobre dello scorso anno ha debuttato in America su The CW l’ottava ed ultima stagione di Arrow (che durerà un totale di 10 episodi), che ha segnato la fine di una serie iniziata nel 2012 che ha lanciato un intero universo narrativo – ribattezzato per l’appunto Arrowverse – che ha raggiunto il suo punto più alto nel crossover Crisi sulle Terre Infinite (qui la nostra recensione).

La serie si è conclusa a fine gennaio e nel corso di una recente intervista con Fake Nerd Podcast, lo showrunner della serie Marc Guggenheim ha raccontato un’idea che ha avuto per l’ultimo episodio, che alla fine ha scartato:

Attenzione agli SPOILER. 

Avevo questa fantastica: una volta morto Oliver, avremmo visto diversi notiziari parlare della sua eredità come una voce fuori campo, spostandosi quindi sui tetti di un’altra città mostrando dei criminali presi a pugni.

In quell’istante un paio di stivali neri sarebbero apparsi davanti a loro, ci sarebbe stato un mantello che ondeggiava nel vento e una voce fuori campo avrebbe detto qualcosa come ‘Oliver Queen ha ispirato una nuova generazione di vigilanti’. L’implicazione ovviamente è che avrebbe ispirato Batman.

Uno dei motivi per cui l’idea non è stata elaborata è legata a Batwoman, che ha spiegato che il Cavaliere Oscuro era già in attività:

Questo naturalmente non è successo per diverse ragioni, tra cui anche l’uscita di Batwoman. Ma era la mia idea iniziale.

Fonte