Il regista parla del villain.

Durante un’intervista a USA Today il regista James Wan ha parlato del villain Black Manta nel film Aquaman:

“Sarà una storia di vendetta classica e primordiale. Mi piace la semplicità di questo sentimento umano. Arthur non vuole averci nulla a che fare ma, mentre la storia precede, capisce di essere il risultato di entrambi i mondi. Le circostanze gli permetteranno di crescere come essere umano, di comprendere che c’è un disegno più grande e cosa significhi avere i suoi poteri.

Al momento non è dato sapere a quali storie si è ispirato Wan, ma potrebbero essere legate alla morte di un personaggio molto importante della vita di Manta (che non vi riveliamo).

Inoltre recentemente l’interprete del villain, Abdul-Mateen II, ha spiegato che si è allenato duramente in palestra per il ruolo.

Ho passato 5 giorni a settimana in palestra, mi sono anche allenato nel combattimento. Ho una relazione di amore-odio con questo tipo di allenamenti. Anche se non mi piace, non me ne pento. Non sono mai stato così in forma.