Ant-Man and The Wasp: Quantumania vince il week-end in Cina ma con un risultato inferiore al secondo film

Ant-Man and The Wasp: Quantumania vince il week-end in Cina ma con un risultato inferiore al secondo film.

Il 15 febbraio è uscito al cinema Ant-Man and The Wasp: Quantumania, il terzo capitolo sulle avventure di Scott Lang (Paul Rudd) e di Hope van Dyne (Evangeline Lilly) che inaugura la Fase 5 del Marvel Cinematic Universe. Nel film la famiglia Pym si ritrova a esplorare il Regno Quantico, a interagire con nuove strane creature e ad affrontare il pericoloso Kang il Conquistatore, interpretato nuovamente da Jonathan Majors dopo il suo debutto in Loki.

Stando a quanto riportato da Variety, Ant-Man and The Wasp: Quantumania ha vinto il week-end nel mercato cinese, incassando 19.4 milioni di dollari nei suoi primi tre giorni di programmazione. Nonostante ciò, il ritorno dei Marvel Studios in Cina non è stato sufficiente per rinvigorire il box-office cinese. Il risultato del blockbuster, inoltre, è decisamente inferiore a quello di Ant-Man and The Wasp, che nell’agosto 2018 incassò 68.2 milioni di dollari nel territorio.

Nel contesto del mercato cinese, il film ha avuto anche il vantaggio di essere distribuito in un momento in cui i titoli usciti in occasione del capodanno lunare cinese stavano perdendo gradualmente il loro potere sul pubblico.

IMAX, infine, ha riferito che il cinecomic ha incassato circa 4 milioni di dollari, che corrispondono al 21% della sua performance totale in Cina sugli schermi di grande formato.