Michelle Pfeiffer (Ant-Man and The Wasp: Quantumania) ha svelato il lato negativo dell’intensa segretezza dei Marvel Studios.

In occasione del Disney Investor Day, i Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente Ant-Man and The Wasp: Quantumania, il terzo film dedicato al supereroe interpretato da Paul Rudd in cui assisteremo all’introduzione di uno dei villain più importanti della Casa delle Idee nonché avversario dei Fantastici Quattro e dei Vendicatori: Kang il Conquistatore, interpretato da Jonathan Majors (Loki).

Come molti di voi sapranno, i Marvel Studios sono ossessionati dalla segretezza che circonda i progetti del Marvel Cinematic Universe. Tra script falsi, continui tentativi di depistaggio verso i fan e una polizia segreta che interviene per evitare che qualcuno diffonda online troppe informazioni su un determinato film, la compagnia guidata da Kevin Feige ha sempre cercato di ridurre al minimo la fuga di spoiler e leak, obbligando i loro stessi attori al massimo silenzio e persino a non leggere le sceneggiature

Durante la sua ultima apparizione al The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, Michelle Pfeiffer ha parlato della sua esperienza con l’intensa segretezza dei Marvel Studios. Dopo aver spiegato di aver accettato il ruolo di Janet van Dyne in Ant-Manand The Wasp (2018) senza leggere lo script, l’attrice ha definito “snervante” il processo di realizzazione dei progetti del Marvel Cinematic Universe viste le numerose difficoltà derivanti dagli eventuali cambiamenti apportati ai film:

Fallon: “Questi film Marvel… Ora, quando firmasti per il primo film… Hai fatto il primo Ant-Man, hai pensato ‘Oh, questo è interessante.’, e sei in quel film. Ma la Marvel ti dice in quanti altri film apparirai?”

Pfeiffer: “No. No. No. [I Marvel Studios] sono molto misteriosi… E, sai, ovviamente sono molto riservati sui loro piani e roba del genere. Tengono tutto molto segreto.”

Fallon: “Ma mi piace molto questa cosa. Beh, deve essere difficile per te.”

Pfeiffer:È un po’ difficile perché, sai, ho incontrato Peyton [Reed] e sapevo qualche cosa del personaggio ma non c’era uno script… E devi accettare senza avere nulla da leggere sostanzialmente.”

Fallon: “Lo avevi mai fatto prima?”

Pfeiffer:No.”

Fallon: “Wow! È… Devi fidarti molto di loro.”

Pfeiffer: “Sì. Ma, sai, è… Non avrebbe fatto differenza perché il film sarebbe cambiato comunque. Quindi sì, non sai realmente cosa stai per fare e ricevi uno script poco prima di iniziare a girare… e poi cambia ogni giorno… E poi giri il film, terminano le riprese, e poi cambia di nuovoÈ snervante… Voglio dire, per me… È un po’ snervante… Non sono una che improvvisa. Non sono… Sono molto dominante.”

Ricordiamo che Ant-Man and The Wasp: Quantumania, scritto da Jeff Loveness (Rick & Morty) e diretto da Peyton Reed (Ant-Man, Ant-Man and The Wasp), è previsto per il 28 luglio 2023 e vedrà nel cast Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Evangeline Lilly (Hope van Dyne/Wasp), Jonathan Majors (Kang il Conquistatore), Michael Douglas (Hank Pym), Kathryn Newton (Cassie Lang), Michelle Pfeiffer (Janet van Dyne), Bill Murray e Joshua Collins.

Marvel Studios Michelle Pfeiffer

SINOSSI
Dal Marvel Cinematic Universe arriva Ant-Man and The Wasp, un nuovo capitolo con protagonisti gli eroi con l’incredibile capacità di rimpicciolirsi. Dopo gli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang affronta le conseguenze delle sue scelte come supereroe e padre. Mentre lotta per ritrovare un equilibrio nella sua vita e nelle responsabilità che deve assumersi in veste di Ant-Man, viene affrontato da Hope van Dyne e dal Dottor Hank Pym che hanno una nuova, urgente, missione. Scott deve ancora una volta indossare la tuta e imparare a lottare accanto a Wasp mentre il team collabora per scoprire dei segreti dal passato.