Ant-Man 3, Michelle Pfeiffer sulla segretezza dei Marvel Studios: “Ci danno una lista di cose da non dire”

Ant-Man and The Wasp: Quantumania, Michelle Pfeiffer sulla segretezza dei Marvel Studios: “Ci danno una lista di cose da non dire.”

Come molti di voi sapranno, i Marvel Studios sono ossessionati dalla segretezza che circonda i progetti del Marvel Cinematic Universe. Tra script falsi, continui tentativi di depistaggio verso i fan e una polizia segreta che interviene per evitare che qualcuno diffonda online troppe informazioni su un determinato film, la compagnia guidata da Kevin Feige ha sempre cercato di ridurre al minimo la fuga di spoiler e leak, obbligando i loro stessi attori al massimo silenzio e persino a non leggere le sceneggiature.

Durante la sua ultima apparizione al The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, Michelle Pfeiffer, interprete di Janet van Dyne, ha parlato del suo coinvolgimento in Ant-Man and The Wasp: Quantumania. In merito alla segretezza dei Marvel Studios, l’attrice ha svelato che la compagnia fornisce alle star dell’MCU una lista di cose che non sono autorizzate a dire nelle interviste sui vari progetti:

Fallon: “Ti sei mai emozionata all’idea di incontrare qualche attore [dell’MCU]?”

Pfeiffer: “Sì. In realtà non vedevo l’ora di lavorare con Jonathan Majors. È in ‘Ant-Man’ e abbiamo un sacco di scene insieme. E, sai, è interessante. Non so cosa mi sia permesso dire.”

Fallon: “Sì, lo so. Non ti è permesso dire molto.”

Pfeiffer: “[I Marvel Studios] ti danno un’intera lista di cose che non puoi dire ma non di tutto quello che puoi dire…”

Fallon: “La prossima volta che vieni a trovarci voglio che porti quella lista. Voglio leggerla.”