Evangeline Lilly ha stuzzicato sulla nuova “direzione” dell’arco narrativo di Hope van Dyne/Wasp in Ant-Man and The Wasp: Quantumania.

In occasione della riunione con gli azionisti della Walt Disney Company tenutasi lo scorso dicembre, il presidente dei Marvel Studios e Chief Creative Officer di Marvel Entertainment Kevin Feige ha annunciato ufficialmente Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il terzo film della saga sul supereroe interpretato da Paul Rudd in cui assisteremo all’introduzione di uno dei villain più importanti della Casa delle Idee: Kang il Conquistatore.

Nel corso di un’intervista con Beyond the Mouse, Evangeline Lilly, interprete di Hope van Dyne a.k.a. Wasp nel Marvel Cinematic Universe, ha parlato della caratterizzazione e dell’arco narrativo del suo personaggio, spiegando di aver cercato il più possibile di allontanarsi dal tipico stereotipo della donna imbattibile e tosta:

Sono contraria a questa cosa, il che è davvero interessante perché all’inizio della mia carriera insistetti molto su questo aspetto. Volevo che Kate [di Lost] fosse una tosta. Doveva stare al passo con gli uomini. Doveva essere capace e forte. E poi si è verificato questo cambiamento massiccio nell’industria. Improvvisamente questi personaggi erano ovunque. Presumo di essere una bastian contraria per natura perché pensai ‘Aspetta un minuto… Siamo tutte così fragili, vulnerabili, piccole e tenere’. Mi dicevo ‘Non dovremmo essere degli uomini con le tette.’ Cosa significa essere una donna? La domanda su cosa significhi essere una donna è estremamente importante oggigiorno. Quel che penso sia cruciale è che lo stiamo esplorando in questo momento attraverso le nostre storie.”

Parlando di Ant-Man and The Wasp: Quantumania, l’attrice ha lasciato intendere che il film di Peyton Reed risponderà in qualche modo al suo interrogativo precedente:

“Sono davvero emozionata. Non posso rivelarvi nulla ma l’istinto mi dice che potrei aver dimostrato qualcosa in quello spazio nel mondo Marvel con Hope van Dyne. Perché credo che la direzione che prenderemo con lei potrebbe essere molto soddisfacente per me in tal senso.”

Ricordiamo che Ant-Man and the Wasp: Quantumania, scritto da Jeff Loveness (Rick & Morty) e diretto da Peyton Reed (Ant-Man, Ant-Man and the Wasp), vedrà nel cast Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Evangeline Lilly (Hope van Dyne/Wasp), Jonathan Majors (Kang il Conquistatore), Michael Douglas (Hank Pym), Katheryn Newton (Cassie Lang/Stature) e Michelle Pfeiffer (Janet van Dyne). Le riprese del film inizieranno questa primavera, con un potenziale arrivo nelle sale cinematografiche nel 2023.

Ant-Man and The Wasp: Quantumania, Ant-Man 3

SINOSSI
Dal Marvel Cinematic Universe arriva Ant-Man and The Wasp, un nuovo capitolo con protagonisti gli eroi con l’incredibile capacità di rimpicciolirsi. Dopo gli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang affronta le conseguenze delle sue scelte come supereroe e padre. Mentre lotta per ritrovare un equilibrio nella sua vita e nelle responsabilità che deve assumersi in veste di Ant-Man, viene affrontato da Hope van Dyne e dal Dottor Hank Pym che hanno una nuova, urgente, missione. Scott deve ancora una volta indossare la tuta e imparare a lottare accanto a Wasp mentre il team collabora per scoprire dei segreti dal passato.

Fonte