Andrew Garfield torna a riflettere sulla gestione del suo Peter Parker in Spider-Man: No Way Home.

Dopo una lunghissima attesa, mercoledì 15 dicembre ha debuttato al cinema Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures con protagonista Tom Holland (qui la nostra recensione senza spoiler)

Ora che il film è uscito da più di un mese, Andrew Garfield ha partecipato ad alcune interviste per raccontare la sua esperienza e, ai microfoni dell’Happy Sad Confused podcast di Josh Horowitz, ha commentato il suo coinvolgimento nello sviluppo del film:

All’inizio mi hanno spiazzato. Quella era la prima versione, ma… erano pronti a parlarne.

L’attore infatti era preoccupato dal percorso fin troppo “oscuro e solitario” del suo Peter:

Hanno detto “Ci piace l’idea di averti sin da subito con il cuore spezzato per Gwen. Devi trovarti in questa condizione per il tuo ruolo nella trama”. Questa era la base, che ho reputato estremamente, estremamente interessante. Ma allo stesso tempo tempo avevo una preoccupazione, dato che volevo divertirmi ed essere gioioso. Subito dopo però ho realizzato che quello fosse il modo ideale per iniziare il suo viaggio.

Questo mi ha fatto riflettere sulle connessioni con i suoi fratelli, mi ha fatto pensare “ha tagliato i sentimenti ed il cuore, ha tagliato fuori Peter”, il mio Spider-Man sta soffrendo. Allo stesso tempo, Spider-Man non esiste senza il cuore di Peter Parker. Ho preso questo concetto e ne ho parlato con gli sceneggiatori, che lo hanno ampliato e raffinato.

Garfield ha infine elogiato il regista Jon Watts per aver diretto nel migliore dei modi il primo incontro tra i tre Spider-Man sul tetto della scuola.

Si tratta di un fo**uto gruppo di terapia dove provano a salvare loro fratello dall’abisso. Una scena davvero, davvero potente… ovviamente il Peter di Tom stava vivendo un momento a dir poco devastante. La sua storia di origini avviene nel terzo film, un modo irriverente di ribaltare la classica formula. Ecco perché questo film è brillante.

Fonte