Questo luglio uscirà nelle sale cinematografiche Spider-Man: Homecoming, ed un sequel del film è stato già fissato per il 2019.

La domanda che si pongono i fan però è una: per quanti film vedremo Tom Holland nei panni di Spider-Man nell’MCU?

Ora Amy Pascal, produttrice Sony coinvolta nel film sin dalle fasi iniziali, ha parlato del futuro del personaggio, spiegando che hanno trovato la giusta formula :

Credo che abbiamo trovato la giusta formula e penso che ognuno di noi vuole vedere le cose continuare. Credo che ci sia una cooperazione sorprendentemente generosa e cooperativa che funziona per tutti.

Successivamente la produttrice si è concentrata sull’accordo tra Sony e Marvel Studios per i diritti del personaggio:

Abbiamo fatto 5 film su Spider-Man ed avevamo bisogno di un qualcosa di diverso. Abbiamo provato tante cose, ma non lo avevamo mai messo in un universo condiviso in cui ci sono altri supereroi. E’ sempre stato l’unico supereroe.

Kevin Feige [dei Marvel Studios] ed io abbiamo lavorato insieme sin dal primo film, spesso prendeva caffè con il produttore Avi Arad. Abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa di nuovo.

La produttrice ha infine spiegato che si tratta di un evento più unico che raro:

Kevin ed io ne abbiamo parlato per molto tempo; è una cosa molto importante e non credo che avverrà nuovamente nella storia del business cinematografico. Hai 3 studios che collaborano insieme per fare un film. A nessuno piace condividere sai.

Non c’è niente di cinico per fortuna – ognuno lo ha fatto perché voleva vedere un grande Spider-Man. Sul serio, è merito del personaggio, è fantastico e le persone lo adorano.

Va bene per la Disney. Va bene per la Marvel. Va bene per la Sony.

Quindi il fatto che queste 3 compagnie lavorino assieme è quasi un miracolo.