Dopo un lungo periodo alla guida della divisione cinematografica Disney, Alan Horn è tornato in Warner Bros., dove supervisionerà anche DC.

Durante gli earning call destinati agli investitori, il presidente di Warner Bros. Discovery David Zaslav ha avuto modo di parlare del futuro della DC al cinema. Oltre ad aver confermato la fusione tra HBO Max e Discovery Plus, Zaslav ha spiegato che la compagnia sta sviluppando un piano decennale per i film DC fortemente “incentrato sulla qualità” delle singole pellicole.

Nello specifico, Warner considera DC una priorità assoluta, in quanto si trova “in cima alla lista delle loro proprietà”.

Questo piano decennale è ispirato al modello sviluppato da Kevin Feige, Bob Iger (CEO Disney) ed Alan Horn (ex presidente dei Walt Disney Studios), dove i Marvel Studios hanno il pieno controllo su ogni singolo film e rispondono esclusivamente alla divisione cinematografica della Disney.

Inoltre, lo stesso Alan Horn, che da pochi mesi ha firmato con Warner, è stato incaricato dalla nuova dirigenza di supervisionare anche tutti i film DC in uscita nei prossimi anni.

Si tratta senza ombra di dubbio per un’ottima notizia, in quando Horn nel corso della sua carriera ad Hollywood ha già lavorato Warner Bros. diventando Presidente e CCO della compagnia dal 1999 al 2012, nel periodo in cui sono uscite pellicole di estremo successo come Matrix, Harry Potter, Il Signore degli Anelli e la trilogia sul Cavaliere Oscuro di Nolan – senza contare che ha prodotto direttamente la trilogia de Lo Hobbit.

Successivamente, Horn ha firmato per la Disney, dove è diventato il presidente dei The Walt Disney Studios ed ha supervisionato le proprietà Marvel, Star Wars ed i vari live action con una strategia decisamente apprezzata anche da Warner: concedere ampie libertà creative ed autonomia ad ogni singola sussidiaria.

Non a caso, sotto la sua gestione sono nati i Marvel Studios di Kevin Feige, che non hanno risposto più al resto della Marvel (ai tempi erano due compagnie differenti), bensì esclusivamente ad Horn, che ha instaurato una grande collaborazione con Feige.

Sotto la sua gestione, la Disney si è consolidata come l’unico studio cinematografico ad aver incassato oltre 7 miliardi di dollari nel 2016 e nel 2018, raggiungendo la cifra record di 11 miliardi nel 2019.