Henry Simmons, interprete di Alphonso “Mack” MacKenzie in Agents of S.H.I.E.L.D., ha parlato del finale della settima stagione della serie e dell’evoluzione del suo personaggio.

Durante una recente intervista promozionale con Collider, Henry Simmons, interprete di Alphonso “Mack” MacKenzie in Agents of S.H.I.E.L.D., ha parlato brevemente della settima ed ultima stagione della serie prodotta da Marvel Television, il cui debutto in Italia è previsto proprio per questa sera su Sky.

Dopo aver ringraziato il team di sceneggiatori e i produttori per avergli dato la possibilità di diventare il direttore dello S.H.I.E.L.D., l’attore ha stuzzicato i fan dello show, anticipando che il finale dovrebbe soddisfare le loro aspettative: 

“Innanzitutto, è stato completamente inaspettato. Quando sono arrivato, ero solo un meccanico. Gradualmente, [Mack] ha iniziato a combattere e le cose hanno preso una piega diversa, e poi è diventato il capo di tutti. È un gran privilegio perché gli sceneggiatori e i produttori sentivano che ero in grado di essere il capo della squadra, e ciò ha significato molto per me, dal punto di vista di un attore. È molto diverso dal correre, fare determinate cose e farsi dare indicazioni. Sei tu che la persona che sta dando le direzioni agli altri, stai guidando tutte le scene, e devi portare il peso emotivo del team, rispetto al tuo solo sé individuale. Per me è stato incredibile ricevere quella responsabilità, e mi è piaciuto tantissimo.”

Penso che tutti saranno contenti. Ci saranno alcuni fan che vorranno sempre di più, e spero che sia questo il caso perché è bello sapere che le persone vogliono di più. Ma il modo in cui la serie terminerà… non posso garantire che tutti saranno soddisfatti, ma penso che tutti accetteranno la realtà della situazione. Lascio le cose come stanno.”

Nel corso dell’intervista, inoltre, Simmons ha ammesso di aver avuto qualche difficoltà a scendere a patti con la conclusione della serie e con l’impossibilità di interpretare nuovamente il personaggio che lo ha reso noto al pubblico:

“Ogni volta che fai un lavoro, il personaggio rimane sempre con te, in qualche modo o forma. Ci vuole tempo. A questo punto, ne sono uscito, ma mi ci è voluto un po’ per digerirlo. Abbiamo finito lo scorso luglio e, per questo motivo, non ho accettato lavori per il resto del 2019. Ho detto a me stesso ‘Voglio passare un po’ di tempo con la mia famiglia’. I doveri di un padre e di un marito e la possibilità di tornare con la mia famiglia mi hanno aiutato a superarlo più rapidamente.”

Agents of S.H.I.E.L.D.

Il cast di Agents of S.H.I.E.L.D. comprende Clark Gregg (Phil Coulson), Ming-Na Wen (Agente Melinda May), Chloe Bennet (Daisy Johnson/Quake), Elizabeth Henstridge (Agente Jemma Simmons), Iain De Caestecker (Agente Leopold Fitz), Henry Simmons (Direttore Alphonso “Mack” MacKenzie), Natalia Cordova-Buckley (Elena “Yo-Yo” Rodriguez), Jeff Ward (Deke Shaw), Patton Oswalt e Darren Barnet.

SINOSSI
Prodotta da ABC Studios e Marvel Television, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. ritorna per la sua settima ed ultima stagione mercoledì 27 maggio. Coulson e gli Agenti dello S.H.I.E.L.D. sono stati catapultati indietro nel tempo e sono bloccati nella New York City del 1931. Con il nuovissimo Zephyr in grado di viaggiare nel tempo in qualsiasi momento, la squadra dovrà affrettarsi per capire cosa è successo. Se fallissero, sarebbe un disastro per il passato, per il presente e per il futuro del mondo.

Fonte