Clark Gregg ha parlato brevemente della nuova versione dell’Agente Coulson e della trama della settima stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.

ATTENZIONE: POTENZIALI SPOILER SULLA SETTIMA STAGIONE DI AGENTS OF S.H.I.E.L.D.

Durante un’intervista con Lorraine Chick di Marvel Entertainment rilasciata prima dell’emergenza coronavirus, Clark Gregg, interprete dell’Agente Phil Coulson nel Marvel Cinematic Universe, ha parlato brevemente della settima ed ultima stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. (il cui arrivo è previsto per il 5 giugno).

Interrogato sul rapporto tra Melinda May (Ming-Na Wen) e il Life Model Decoy di Phil Coulson creato da Enoch, Leo Fitz e Jemma Simmons con la tecnologia dei Chronicom, l’attore ha dichiarato:

“[May] dovrà confrontarsi ancora una volta con qualcuno che assomiglia a Phil Coulson ma che, dal suo punto di vista, potrebbe non essere lo stesso Phil Coulson perché questo è un essere sintetico super-avanzato e creato con una tecnologia che è eoni avanti alla nostra con la coscienza di Coulson proveniente dal Framework.”

“Nella prima parte della settima stagione cerca di capire chi è ora e cosa può fare per tenere al sicuro i suoi amici. Penso che la genesi della serie abbia a che fare con la mortalità di Coulson e ad un certo punto è diventato qualcosa che non poteva essere evitato. L’essenza di questo personaggio sembra riguardare la sua difficoltà nel morire.”

“Abbiamo visto questa specie di supercriminale, Sarge, il cui superpotere sembrava essere la sua implacabilità. Questo nuovo Coulson sintetico e super-avanzato è la cosa più vicina ad un supereroe che Coulson sia mai stato e, fatta eccezione per i suoi dubbi esistenziali come chiedersi se è davvero lui, se è vivo o se pensa di essere vivo, si diverte sicuramente un sacco ad essere in grado di proteggere i suoi amici.”

Agents of S.H.I.E.L.D.

Nel corso dell’intervista, inoltre, Clark Gregg ha avuto la possibilità di parlare delle premesse del primo episodio, spiegando che i protagonisti della serie dovranno salvare determinate persone dai Chronicom per salvaguardare il futuro dell’amata organizzazione:

“Una volta che il continuum spazio-temporale è stato danneggiato, i Chronicom si fanno vivi, determinati a conquistare la Terra e sono capaci di andare indietro nel tempo. Improvvisamente Coulson e la squadra si trovano nella New York del 1931 e cercano di impedire ai Chronicom di rapire alcune persone che potrebbero essere importanti per la nascita dello S.H.I.E.L.D.

“La settima stagione ha un’apertura incredibile che mostra questa inquadratura dello Zephyr che vola sopra New York e poi vediamo l’Empire State Building in fase di costruzione. Sembra davvero un viaggio nel tempo, è come se fossimo realmente negli anni ’30… e potremmo fare un salto in altre epoche molto divertenti.”

Agents of S.H.I.E.L.D.

Il cast di Agents of S.H.I.E.L.D. comprende Clark Gregg (Phil Coulson), Ming-Na Wen (Agente Melinda May), Chloe Bennet (Daisy Johnson/Quake), Elizabeth Henstridge (Agente Jemma Simmons), Iain De Caestecker (Agente Leopold Fitz), Henry Simmons (Direttore Alphonso “Mack” MacKenzie), Natalia Cordova-Buckley (Elena “Yo-Yo” Rodriguez), Jeff Ward (Deke Shaw), Patton Oswalt e Darren Barnet.

SINOSSI
Prodotta da ABC Studios e Marvel Television, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. ritorna per la sua settima ed ultima stagione mercoledì 27 maggio. Coulson e gli Agenti dello S.H.I.E.L.D. sono stati catapultati indietro nel tempo e sono bloccati nella New York City del 1931. Con il nuovissimo Zephyr in grado di viaggiare nel tempo in qualsiasi momento, la squadra dovrà affrettarsi per capire cosa è successo. Se fallissero, sarebbe un disastro per il passato, per il presente e per il futuro del mondo.

Fonte