Black Adam

Black Adam ha generato perdite tra 50 e 100 milioni di dollari; Warner Bros risponde!

Variety spiega che Black Adam di Dwayne Johnson ha deluso le aspettative al box office, andando in perdita per circa 100 milioni!

Inizialmente l’esordio di Dwayne “The Rock” Johnson nei panni di Black Adam nell’Universo DC era previsto nel film su Shazam, ma successivamente è stato annunciato un intero film dedicato al personaggio, uscito al cinema il 20 ottobre su sceneggiatura di Adam Sztykiel e regia di Jaume-Collett Serra.

Recentemente Warner Bros. ha definito il film come un successo, ma nonostante ciò, Variety (una delle fonti più affidabili di tutta Hollywood) ha riportato l’analisi economica completa, secondo la quale la compagnia ha registrato una perdita di 50 / 100 milioni di dollari a causa del film!

Ad oggi, Black Adam ha incassato infatti 387 milioni di dollari dopo sette settimane di proiezione sul grande schermo. Come spiega il sito, il budget di produzione del film è stato di ben 195 milioni di dollari, oltre ai quali sono stati speso circa 100 milioni di dollari.

Warner Bros. ha risposto a questo articolo, spiegando che in realtà la campagna promozionale è stata di 80 milioni di dollari e non di 100, ma nonostante ciò, le spese si produzione e marketing sono estremamente elevate per incassi del genere. Tutto questo senza contare naturalmente i costi di distribuzione in America e nel resto del mondo – il film ha da poco debuttato in Giappone con una deludente cifra di 450.000$ – che inevitabilmente vanno ad aumentare i costi totali.

Variety sostiene infatti che (secondo svariati analisti e persino dirigenti di Hollywood) il film avrebbe dovuto raggiungere 600 milioni di dollari per generare un profitto nelle tasche della major: Black Adam ha incassato invece meno di 400 milioni nel mondo, e, considerando che gli esercenti cinematografici prendono circa la metà degli incassi, le perdite totali si assestano su una cifra che va dai 50 ai 100 milioni di dollari.

Warner Bros. ha decido quindi di rispondere al sito, spiegando che il film genererà dei profitti anche con 400 milioni di dollari (ma nonostante ciò, Variety ha alcuni dubbi su queste dichiarazioni, dato che in una prima fase lo studio spiegava di aspettarsi una cifra minima di 450 milioni, la stessa rivelata recentemente dal produttore).

A sostegno della Warner, anche se gli incassi non sono stati dei migliori, bisogna considerare che i film spesso e volentieri trovano una “nuova vita” quando approdano in edizione digitale.

Grazie alle concessioni derivate dalla pandemia, ora le pellicole cinematografiche possono approdare in home video dopo 33 giorni (e non più 75), motivo per cui Warner Bros. ha iniziato a vendere il film in digitale quando si trovava ancora nelle sale.

In ogni caso, con 387 milioni di dollari incassati, Black Adam non si è rivelato come il successo finanziario che DC e Warner Bros. speravano quando hanno deciso di iniziare la produzione.

Certo, la distribuzione cinematografica non è l’unica fonte di reddito per la compagnia, motivo per cui bisognerà attendere i dati delle vendite dell’edizione home video, che potrebbero portare nelle tasche di Warner Bros. dai 25 ai 35 milioni di dollari prima del suo approdo su HBO Max.

A questo punto, i piani del sequel sono a rischio? Lo scopriremo nelle prossime settimane, ma in caso possiamo aspettarci una netta riduzione di budget.

Fonte