Da quando la Disney ha acquisito la Lucasfilm è stato chiaro a tutti che un investimento di ben 4 miliardi di dollari sarebbe stato ripagato solo attraverso uno sfruttamente massiccio del franchise, processo che passa sia dalla nuova trilogia di film, sia dal merchandising, ma soprattutto per la creazione di attrazioni ad-hoc nei vari parchi di divertimento Disney.
Già da tempo si rumoreggia di un possibile restyling alla Disneyland di Anaheim, con la sostituzione di Toontown proprio con un’area dedicata alla Galassia Lontana Lontana.

Oggi arrivano nuove anticipazioni su quello che sarà il futuro delle Guerre Stellari nei parchi Disney, attraverso alcune dichiarazioni del CEO Disney Bob Iger, che ha affermato:

“ci sarà una presenza molto maggiore di Star Wars nei nostri parchi, in tutto il mondo. Ma vogliamo fare le cose in grande, prenderci il nostro tempo per non sbagliare”

Sono state già condotte dalla Disney ricerche sulle nuove attrazioni, inizialmente pensate per essere coerenti con i primi sei film, ma che poi si è scelto di includere anche la nuova trilogia, per evitare di incorrere nella delusione dei fans.

Iger ha spiegato infine:

“non volevo che qualcuno potesse dire “ho appena visto il film e non c’è nulla di simile in questa attrazione”. Abbiamo aspettato per vedere cosa il film avrebbe proposto, e rallentato tutto il processo, in modo tale che nei parchi ci sarà un po’ di passato, un po’ di presente e un po’ di futuro”

darth-vader-stormtroopers-star-wars-disneyland-1