Cercando su internet abbiamo scoperto moltissime curiosità su Thor di cui non eravamo a conoscenza, ad esempio, il suo martello è stato sollevato da dieci personaggi al di fuori di lui. Chi si immaginava poi che avesse una controparte anfibia, chiamata Throg e tra i protagonisti di una serie Marvel probabilmente nota solo ai veri Fan, chiamata Pet Avengers?
Eccovi 25 cose che (probabilmente) non sapete su Thor!

1: Thor ha fatto la sua prima apparizione nel numero 83 della serie a fumetti Journey Into Mystery, pubblicato nell’agosto 1962. Creato da Stan Lee e disegnato da Jack Kirby, Thor divenne così popolare che l’intera collana prese il suo nome!

2: Stan Lee decise di ideare il personaggio di un Dio perché temeva che non sarebbe mai riuscito a crearne uno in grado di superare la potenza e la forza di Hulk (apparso appena tre mesi prima).

3: Nel film Thor (2011), il figlio di Odino arriva sulla Terra in maniera diversa rispetto ai fumetti originali: in questi infatti Thor viene esiliato sul nostro pianeta come Donald Blake, giovane medico zoppo, senza alcun ricordo del suo passato o della sua identità. In Norvegia Blake, per caso, trova un bastone in una caverna recuperando memoria e poteri quando questo si tramuta nel mitico martello Mjolnir trasformando al tempo stesso il suo possessore nel potente Thor. Nel film, viceversa, l’eroe assume semplicemente la falsa identità di “Dr. Donald Blake”.

4: Mjolnir non è l’unica arma che Thor utilizza nell’universo Marvel. Infatti possiede anche l’incantata Cintura della forza, che raddoppia la sua già impressionante potenza. Nella mitologia nordica, inoltre, per brandire il martello Thor è costretto ad utilizzare anche dei magici guanti di ferro forgiati dai nani.

5: Oltre Thor altri 12 sono stati capaci di impugnare Mjolnir: Jake Olson, Hulk, Odino, Borr, Capitan America, Dargo Ktor, Eric Masterson, Wonder Woman, Superman, Jane Foster e l’alieno del pianeta Korbin Beta Ray Bill e  Roger “Red” Norvell

6: Nel primo Thor, si afferma che Mjolnir è stato forgiato all’interno di una “stella morente”. Questa frase, che sia voluta o meno, non è del tutto prima di verità scientifica. Il martello, secondo i fumetti, è infatti composto di un materiale chiamato Uru, minerale originario di Asgard che può essere lavorato solo in luoghi specifici, come il centro di una stella o il cuore di una galassia; sempre nei fumetti, non a caso, viene forgiato all’interno del nucleo del sole, e le energie rilasciate durante la lavorazione hanno provocato, per la cronaca, l’estinzione dei dinosauri

7: In Thor – The Dark World (2013), sono stati usati circa trenta martelli diversi, di differente peso e per differenti funzioni. Quello principale era fatto in alluminio, ma venne replicato in più versioni e materiali, tra cui una piuttosto “soft” per gli stunt-man.

8: Sempre in Dark World, il cattivo di turno è Malekith il maledetto, interpretato da Christopher Eccleston; per ottenere questo suo temibile aspetto, gli addetti al trucco dovevano lavorare per ben sei ore!

9: In una scena del primo film è possibile notare molti oggetti apparsi nel fumetto: L’occhio di Warlock, La sfera di Agamotto, la Fiamma Eterna di Surtur, la Tavola della Vita e del Tempo, Il Guanto dell’Infinito e lo Scrigno degli Antichi Inverni.

10: Nel film alcune scene sono state girate nel piccolo villaggio di Puente Antiguo (Ponte antico), un chiaro richiamo al Bifrost, il ponte che collega Asgard alla terra. A un certo punto, sullo sfondo di una strada, appare un cartello “Benvenuti: questa è la casa dei Vikings”, nota squadra di football americano!

11: Ricordate il nome dell’albo che sancì la prima apparizione di Thor? Journey Into Mystery. Sempre nel villaggio di Puente Antiguo, si può notare un secondo cartello che invita a visitare il New Mexico con uno slogan ben preciso: “Journey into Mystery”!

12: Per la saga cinematografica, Jim Carrey venne considerato come possibile Loki, personaggio da lui già interpretato in The Mask (1994), poiché nel film la maschera contiene l’anima proprio del fratello di Thor.

13: La parte, come saprete, è finita a Tom Hiddleston, che ha avuto grandi difficoltà a portare lo scomodo elmo; ha dichiarato di aver cercato di incanalare il suo disagio nel ruolo.

14: Per qualche tempo, Thor è stato anche una… rana! Infatti, in una serie di albi degli anni ’80, Loki lo trasforma in un anfibio. In questa occasione, Thor guiderà un gruppo di rane in una battaglia all’as… salto contro una terribile orda di ratti, nel bel mezzo di Central Park! Prima di tornare ad Asgard per ritornare alla sua forma originaria, la rana-Thor lascia un frammento di Mjolnir a uno dei suoi alleati anfibi, una rana di nome Puddlegulp, che diverrà un guerriero noto come Throg, brandente una versione in miniatura del martello, e facente parte del team Marvel “Pet Avengers”.

15: Thor e gli Asgardiani non sono in realtà immortali, almeno nei fumetti. In questi, infatti, mantengono il loro potere e la loro salute grazie alla regolare ingestione delle mele d’oro di Idunn

16:  L’attore Chris Hemsworth ha dovuto sopportare un programma di allenamento molto duro per diventare Thor: sei mesi di training quotidiani in palestra e una dieta a base di uova, pollo, riso, bistecche e bevande proteiche!

17: Al contrario, Tom Hiddleston si è preparato per il ruolo di Loki seguendo una strettissima dieta dimagrante durante le riprese, per dare al personaggio una più “affamata” aria di rivalsa.

18: Un altro dettaglio dei fumetti che è stato lasciato fuori dal film è il mezzo di trasporto preferito di Thor: un possente carro cosmico, trainato da due capre.

19: Il Thor di Chris Hemsworth non è comunque stato il primo visto al cinema. Il personaggio di Thor è infatti stato inserito nel film Tv del 1988 La rivincita dell’incredibile Hulk, interpretato da Eric Allan Kramer.

20: In Dark World, Loki non doveva neppure apparire, perché lo script originale concedeva a Malekith molto più spazio. Dopo la grande popolarità ottenuta in The Avengers, però, venne riscritto per dargli un ruolo di un certo rilievo.

21: Sempre in Dark World, la scena dove Jane Foster incontra Thor e lo schiaffeggia è stata girata moltissime volte perché Natalie Portman continuava a colpire il collega in modo troppo finto, per timore di fargli del male. Dopo oltre trenta tentativi, è riuscita infine a colpirlo sul serio.

22: Il villaggio Norvegese di Tonsberg, visto nel flashback del Thor del 2011, è lo stesso apparso in Captain America: Il primo vendicatore (uscito nello stesso anno).

23: Nel primo film J. Michael Straczynski, uno dei più apprezzati autori dei fumetti di Thor, prova a sollevare Mjolnir.

24: Stan Lee, suo creatore, invece interpreta l’autista del camion con cui si vuole sradicare il martello dal terreno.

25: Dark World è stato girato con il nome in codice “Thursday Mourning”, gigantesco gioco di parole che trae spunto dal nome anglossassone di Thor (Thunres), unito al giono giovedì (Thursday), e alla parola “morning” (mattino) molto simile a “mourning” (lutto). Thunres Day è così divenuto Thursday.