Finalmente ieri è uscito il primo trailer di Thor: Ragnarok, uno dei film più attesi di questo 2017 a causa della differenza dei toni rispetto ai primi due capitoli dedicati al Dio del Tuono ed alla presenza nel film di due celebri storyline: Planet Hulk e Ragnarok.

Le reazioni al trailer sono state in buona parte state positive, e come abbiamo detto questo è un film molto particolare, che o si rivelerà qualcosa di unico, oppure un’enorme delusione, ma come sempre noi di Comics Universe, siamo più che fiduciosi.

Proprio per questo vi vogliamo presentare quelli che per noi sono stati i 5 migliori momenti del trailer, che più ci hanno fatto emozionare.

5. La possibile distruzione di Asgard

Al momento dell’annuncio del cast del film, i Marvel Studios hanno diffuso un concept art di Hela ad Asgard di fronte a tanti soldati…stessa scena a cui abbiamo assistito nel trailer, in cui sembra che Asgard venga distrutta (o gravemente danneggiata, non è dato saperlo) dalle fiamme!

4. Loki

Dopo il secondo film su Thor lo abbiamo lasciato sul trono di Asgard sotto le false vesti di Odino, ed anche in questo film vedremo Loki in azione. I motivi del suo coinvolgimento nel film sono ancora ignoti, ma come sempre non aspettiamoci nulla di scontato da lui!

3. L’influenza fumettistica di Jack Kirby nell’arena

Un trailer dai toni accesi e colorati, che probabilmente è ispirato al lavoro di James Gunn  con”Guardiani della Galassia” sia per i costumi, sia per i toni ed i colori, ma comunque abbiamo apprezzato la vivacità.

Per tutta la sequenza nell’arena dei gladiatori, possiamo assistere a tantissimi rimandi allo stile visivo di Jack Kirby: passiamo da alcuni affreschi sullo sfondo che provengono direttamente da alcune tavole di Fantastici Quattro fino ad una sorta di celestiale in miniatura.

2. L’esordio di Hulk in armatura e la reazione di Thor

Essendo Planet Hulk (assieme a World War Hulk) una delle nostre storie preferite, non nascondiamo che eravamo molto emozionati ed allo stesso tempo preoccupati dalla presenza di questa trama fumettistica all’interno di Thor: Ragnarok.

Tuttavia nel trailer l’aspetto di Hulk ci ha convinti pienamente e l’idea di vederlo con ascia e martello contro Thor è un qualcosa di emozionante!

Anche se totalmente fuori contesto, è simpatica (e soprattutto quasi umana e comprensibile) la reazione di Thor, che si trova davanti il suo “collega” al posto di chissà quale mostro. L’importante è che questo umorismo sia contestualizzato e che non sia presente in ogni singolo momento emozionante del film.

1.Cate Blanchett e la somiglianza fumettistica con Hela

Molti fan hanno avuto dei grossi dubbi per la scelta di un villain femminile per questo terzo capitolo dedicato a Thor, e quando hanno saputo che ad interpretare Hela sarebbe stata proprio Cate Blanchett l’opinione si è divisa in due correnti, chi era sollevato e chi invece ancora più preoccupato.

Dopo aver visto questo trailer sicuramente abbiamo tirato tutti un grande sospiro di sollievo, sia per l’incredibile somiglianza che troviamo tra Kate e la Hela fumettistica, sia per le scene in cui l’abbiamo potuta osservare.

Un villain dalla potenza sconfinata capace di tenere testa al mitico Thor.

Per darci il giusto assaggio della sua potenza, i Marvel Studios hanno inserito nel trailer una sequenza in blocca Mjolnir riducendolo poi in frantumi, ed un’altra in cui attacca Asgard. Queste due scene sono riuscite a trasmetterci l’energia e potenza di questo personaggio, anche grazie ad una maestosa Cate Blanchett, che sembra essere veramente adatta al ruolo.

Speriamo che quando vedremo il film le nostre aspettative verso questo personaggio vengano superate e non deluse!

Bonus: Non ci sono false premesse

Oramai si sa, i cinecomic traggono solamente ispirazione dai fumetti e non rappresentano delle trasposizioni fedeli, sia perché non tutte le storie potrebbero funzionare bene sul grande schermo (anche a causa di diritti cinematografici) sia per non ripetersi e proporre ai fan una storia che già conoscono.

Questo trailer – nel bene o nel male – riesce nel suo intento: dimostrarci che questo terzo capitolo di Thor sarà un film totalmente diverso sia rispetto ai fumetti che alle altre pellicole dell’MCU.

I riferimenti fumettistici ci sono, ed alcuni li abbiamo già elencati in questo articolo ed è una caratteristica che ci piace vedere all’interno dei cinecomic, ma nonostante questo rimane una storia totalmente diversa che trae ispirazione da due grandi trame fumettistiche, ma si evolve seguendo un suo stile e dei suoi toni dettati dal regista Taika Waititi. Sarà una scelta vincente? presto per dirlo.

Comunque il fatto che gran parte del trailer si mostra essere dinamico, e vivace, non esclude la presenza di scene più dark e ricche di tensione. Speriamo in una gestione ottimale da parte di Taika Waititi.