Ecco le recensioni di The Punisher, in arrivo il 17 novembre su Netflix.

Dopo l’ottimo successo di Daredevil e Jessica Jones, gli show Marvel su Netflix hanno trascorso un periodo “buio” con Luke Cage ed Iron Fist, accolti in maniera negativa di fan. Dopo essersi parzialmente ripresi con The Defenders (che comunque non ha convinto tutti), ora è il turno di The Punisher, che arriverà il 17 novembre su Netflix.

Recentemente Netflix ha mostrato tutti e 13 gli episodi della serie in anteprima alla stampa, e con l’embargo scaduto sono state pubblicate oggi le recensioni. La serie è stata accolta in maniera mediamente positiva, anche se ci sono alcune critiche:


The Punisher è una storia avvincente e di politica, che racconta la complessità di una nazione che per definirsi ha ucciso migliaia di persone in nome della pace. Tuttavia, Quando la necessità di impostare la trama diventa la preoccupazione più importante, diventa l’emblema di tutto quello che è sbagliato con gli adattamenti dei fumetti.

Fonte: Collider

Netflix ha mostrato tutti e 13 gli episodi alla critica e nonostante le ottime performance di Bernthal, Walcott e Moss-Bachrach (Micro), è stato difficile arrivare alla fine. Mi ha fatto pensare spesso a Person of Interest, che ha fatto un lavoro simile con materiale simile. Un protagonista ex CIA ed il suo partner hacker, che combattono un nemico nell’ombra.

Fonte: The Daily Dot

The Punisher è lo show di cui Marvel Television aveva bisogno. Dimostra che c’è ancora speranza per le ambizioni dello studio su piccolo schermo. E si, se giudichiamo puramente sull’interpretazione di un personaggio, Bernthal merita assolutamente una nomination agli Emmy Awards per questo. La sua performance è ancora migliore rispetto a Daredevil.

Fonte: Forbes

Frank Castle fa cose cattive, ma niente in confronto a quello che succede in America. La storia è di un veterano che cerca il suo posto nel mondo e The Punisher ha qualcosa da dire. Avrebbe potuto essere più breve.

Fonte: Indie Wire

Il primo episodio di The Punisher è noioso e ripetitivo, niente di nuovo rispetto a quello che abbiamo visto nella seconda stagione di Daredevil. E come per quella serie, il quinto e il sesto sono più interessanti, come avviene spesso per gli show Netflix. Ma alla fine essere ripetitivi all’inizio è parte di un processo narrativo legato alla trama: spostare tutta la posta in gioco sulla vendetta di Frank.

Fonte: Polygon

E’ un enigma. The Punisher è efficace quando massacra senza distinzioni i suoi nemici, ma anche quando evoca quel tipo di orrori che avvengono nella vita di ogni giorno, gli stessi che hanno fatto posticipare la premiere. Speriamo che un giorno le azioni di Frank non richiamino gli orrori che viviamo nel nostro mondo.

Fonte: Uproxx

L’esistenza della serie è un miracolo. Sul serio, non sapevo cosa aspettarmi dal momento in cui è stata annunciata. E’ una serie che va per la sua strada. E grazie a Dio, perché alla fine ho guardato una buona serie. The Punisher merita.

Fonte: The Wrap

The Punisher non è solo soddisfacente, ma sorprende – è la massima interpretazione dell’accordo tra Netflix e Marvel, che offre maggior profondità e sfida al pubblico, ancor di più del mondo grintoso di Jessica Jones. Libero da superpoteri e supereroi, l’universo Marvel diventa più interessante. The Punisher è ambientato in un luogo di domande spinose e risposte impossibili.

Fonte: Variety

The Punisher ha fatto un ottimo lavoro nel reintrodurre un personaggio iconico, grazie alla grande performance di Jon Bernthal. Mentre alcuni dei personaggi secondari non sono memorabili, c’è ancora tempo per sviluppare questo protagonista.

Fonte: IGN

Alla fine, per i fan più accaniti del personaggio, The Punisher offre un’esperienza migliore dei precedenti film.

Fonte: We Got This Covered

La serie non è per tutti. Spero che le persone siano pazienti e gli concedano la possibilità di sviluppare la trama, nonostante alcuni errori. Mi ha lasciato con la voglia di vedere ancora The Punisher in azione e sono curioso di vedere cosa farà Frank in futuro.

Fonte: Total Film

Fonte