Interessanti aggiornamenti in merito all’accordo tra Disney e 21st Century Fox per gli assets televisivi e cinematografici.

Variety e Bloomberg riportano che la Disney ha fatto un altro passo in avanti nella finalizzazione dell’accordo con 21st Century Fox, dato che Comcast, ad oggi il più grande operatore via cavo degli Stati Uniti, ha abbandonato la trattativa con il gruppo di Murdoch, reputando impossibile competere con Disney.

Bloomberg, citando una fonte familiare con queste transazioni, spiega che la conferma ufficiale potrebbe arrivare a giorni, come anticipato alcuni giorni fa.

La stessa fonte, che non vuole essere identificata dato che le trattative sono private, aggiunge che Rupert Murdoch e la sua famiglia otterranno anche una piccola quota di azioni della Disney come parte della transazione. Inoltre a Murdoch verrà offerto un ruolo di rilievo nella casa di Topolino, che potrebbe metterlo in corsa per un ruolo da CEO quando terminerà il mandato di Bob Iger.

Ecco le dichiarazioni ufficiali da parte di Comcast in un comunicato:

Quando gli asset di 21st Century Fox diventano disponibili, è una nostra responsabilità valutare se la nostra strategia potrebbe beneficiare di ciò. Questo è il motivo per cui abbiamo provato e perché non siamo più impegnati nella trattativa.

Lo stesso Murdoch con i suoi figli Lachlan e James ha inviato un memo ai suoi dipendenti in merito:

Vogliamo affrontare articoli sulle trattative con altre compagnie per una potenziale transazione. Non possiamo commentare alcuna speculazione di marcato, ma vogliamo affrontare l’impatto che avrà con ognuno di voi. L’incertezza genera sempre disagio. In ogni modo, ci concentriamo sulle nostre attività e sul benessere di tutti i nostri colleghi.

Infine è stato scoperto che la Constantin Films detiene ancora i diritti di produzione dei Fantastici Quattro dopo aver collaborato con la Fox per gli ulti 3 film. Questo influenzerà in qualche modo il loro ritorno nell’MCU? Difficile dirlo con certezza.

Fonte