Henry Cavill torna a parlare del controverso finale di Man of Steel del 2013.

Man of Steel del 2013 è un film che ha diviso nettamente critica e soprattutto fan, molti dei quali sono rimasti a dir poco delusi dopo aver visto Superman uccidere Zod nella scena finale del film, arrivando a criticare ampiamente l’intera visione del regista Zack Snyder.

Ora Henry Cavill in una recente intervista ha spiegato il vero motivo per cui è stata inserita questa controversa scena:

L’uccisione di Zod avrebbe dato un motivo valido del perché Superman non uccide mai. No, lui non uccide solamente perché suo padre glielo ha detto un giorno. Ha preso lui stesso questa decisione in uno scenario impossibile, solo per poi dire “non mi importa se la situazione sarà di nuovo impossibile, troverò un modo per rendere possibile l’impossibile”.

Parlando di Batman v Superman: Dawn of Justice, l’attore ha aggiunto:

Non abbiamo avuto l’opportunità di mostrare l’altro lato di tutto ciò, quello del “Sono pronto ad essere Superman e mostrare al mondo il miglior esempio”. Da questo derivano la gioia e il senso di calore del personaggio, ed è il suo vero superpotere: far crescere nelle persone la fiducia in se stessi. E’ un vero peccato.

Fonte