Il Marvel Cinematic Universe è noto per la sua attenta pianificazione a livello temporale, ma gli scivoloni non sono mancati, soprattutto nella fase 3.

C’è da ammetterlo, i Marvel Studios sono stati estremamente lungimiranti per quanto riguarda la programmazione fin dagli albori. I film possono piacere o non piacere, ma c’è quantomeno da ammettere che sono stati i migliori per quanto riguarda l’utilizzo di un universo cinematografico condiviso.

Spesso i film si sono susseguiti a livello temporale seguendo la classica linea cronologica e in alcuni casi speciali sono addirittura avvenuti nello stesso tempo. Non è molto noto, ma Iron-Man 2L’Incredibile HulkThor sono più o meno avvenuti tutti nello stesso periodo temporale, com’è stato mostrato nel fumetto Avengers Prelude: Fury’s Big Week.

  • Iron Man 1: ambientato nel 2010, non 2008.
  • Iron Man 2:  ambientato nel 2011, non 2010.
  • Incredible Hulk:  ambientato nel 2011, non 2008.

Dalla Battaglia di New York, i Marvel Studios hanno cercato di consolidare la timeline: Iron Man 3 è ambientato 6 mesi dopo Avengers (a spiegarlo è Killian, che dice che sono passati 13 anni da quanto ha offerto il suo aiuto a Stark nel 1999). Thor: The Dark World è ambientato a novembre 2013, Guardiani della Galassia 1 e 2 sono ambientati nel 2014.

Quindi possiamo considerarli in linea di massima i migliori a fare quello che fanno, come direbbe un certo mutante Canadese con gli artigli, ma nel corso dei dieci anni di carriera non sono mancati alcuni piccoli errori, soprattutto nella fase 3, dove gli eventi sembrano essere ambientati in ordine tutt’altro che cronologico.

Certo, si tratta sicuramente di una scelta voluta, anche per “liberarsi” dal peso di una continuity fin troppo oppressiva, ma inevitabilmente c’è stato qualche errore, come nel caso di Spider-Man: Homecoming.

Prima di sistemare la cronologia degli eventi diamo un’occhiata ai film in ordine di uscita:

  1. Captain America: Civil War – 2016
  2. Doctor Strange- 2016
  3. Guardiani Della Galassia Vol. 2 – 2017
  4. Spider-Man: Homecoming – 2017
  5. Thor: Ragnarok – 2017
  6. Black Panther – 2018
  7. Avengers: Infinity War – 2018
  8. Ant-Man and the Wasp – 2018
  9. Captain Marvel – 2018
  10. Avengers 4 (titolo provvisorio) – 2018

Quindi dopo aver stabilito l’ordine di uscita allacciate le cinture e preparatevi in un folle viaggio che non sarà lineare e di certo non sarà semplice da comprendere, ma che potrà darvi degli spunti di riflessione abbastanza interessanti!

Film usciti fin’ora

Captain America: Civil War

Innanzitutto possiamo iniziare parlando del primo titolo, Captain America: Civil War che è ambientato nel 2016, cosa che possiamo dedurre grazie a Visione che afferma siano passati otto anni da quando Tony Stark ha deciso di rivelarsi al mondo come Iron-Man nell’omonimo film del 2008.

Come fatto notare da molti fan nei mesi successivi all’uscita del film, questa frase di Visione va in netta contrapposizione con il fumetto preludio sulla “grande settimana di Fury” che fissa Iron Man nel 2010 e di conseguenza Civil War nel 2018.

Per ora non possiamo fare altro che attenerci al 2016, data in cui è uscito il film.

Doctor Strange

In seguito abbiamo un caso particolarmente strano, un termine che si adatta più che mai allo Stregone Supremo della terra: Doctor Strange. Questo caso è particolare principalmente perché la prima volta in cui abbiamo sentito il suo nome fu in Captain America: Winter Soldier, dove veniva definito come una potenziale minaccia. Secondo molti però, ha acquisito questo status agli occhi dell’Hydra se non dopo il suo viaggio a Kamar Taj e l’incontro con l’Antico.

I fan hanno iniziato a collocare il film nel 2014, a ridosso di Captain America: The Winter Soldier, ma successivamente lo sceneggiatore Robert Cargill ha rivelato che in realtà il film è ambientato nel 2016, in linea con l’anno d’uscita.

Guardiani Della Galassia Vol. 2

Passando oltre abbiamo il seguito del film dedicato alla squadra più folle del MCU: Guardiani Della Galassia Vol. 2. Secondo una dichiarazione di James Gunn il film è infatti ambientato 3 mesi dopo il primo Guardiani Della Galassia, risalente all’ottobre del 2014, come confermato successivamente dal film, uno dei pochi in cui la data è esplicita.

Il secondo capitolo è quindi ambientato ancor prima di Agengers: Age of Ultron, uscito al cinema ad aprile del 2015. 

Spider-Man: Homecoming

Spostandoci dallo spazio alle strade di New York ci ritroviamo a parlare di Spider-Man: Homecoming. Scopriamo subito le carte in tavola: l’errore iniziale che colloca il flashback di Adrian Toomes ben otto anni dopo la battaglia di New York del primo Avengers è appunto questo: una svista, molto grossolana oltretutto, ma fingeremo che non sia mai avvenuto per amor di continuità. Il film sembra essere ambientato due mesi dopo gli eventi di Captain America: Civil War, sempre nel 2016.

Deduzione che possiamo fare soprattutto grazie soprattutto al riferimento temporale che vede prima l’introduzione del diario di viaggio di Peter e che subito dopo ci porta nella metropolitana con il nostro eroe dove campeggia la scritta: due mesi dopo.

Thor: Ragnarok

Tornando indietro dalle strade di New York nello spazio abbiamo Thor: Ragnarok. Durante il corso della pellicola veniamo a sapere che Bruce Banner è rimasto Hulk per ben due anni dopo la sua ultima apparizione in Avengers: Age of Ultron, quindi in teoria nel 2017.

A creare confusione in questo caso ci pensano le dichiarazioni di Taika Waititi, che in fase di campagna promozionale ha stato confermato che il film è ambientato nel periodo che va tra Captain America: Civil War e Spider-Man: Homecoming, quindi sempre nel 2016.

Black Panther

Arriviamo quindi a Black Panther, il primo film dedicato al personaggio di T’Challa che è ambientato subito dopo gli eventi di Captain America: Civil War, quindi cronologicamente possiamo collocarlo ancor prima prima di Spider-Man: Homecoming.

Film non ancora usciti

Da qui in poi passiamo in un territorio inesplorato nel momento in cui scriviamo, dato che i film di cui andremo a parlare non hanno ancora visto la luce:

Avengers: Infinity War

Il film sembra sarà ambientato poco dopo Thor: Ragnarok grazie alla scena post-credits di quest’ultimo, e qui insorge il problema: in molti lo hanno collocato nel 2018, in linea con la sua data d’uscita, ma se consideriamo che gli eventi del Ragnarok avvengono tra Civil War ed Homecoming, la verità è Infinity War potrebbe essere ambientato a fine 2016.

Il problema è uno: lo scorso anno Kevin Feige ha confermato che Infinity War sarà ambientato 4 anni dopo Guardiani della Galassia vol. 2 (l’unico film in cui la data è esplicita), quindi per forza nel 2018 in linea con la data d’uscita.

Possibile che la scena post-credit di Thor: Ragnarok sia ambientata due anni dopo il film? Oppure i Marvel Studios hanno ridefinito l’intera timeline, spostando determinati film tra cui Civil War per risolvere il problema insorto con Spider-Man: Homecoming?

Altrimenti gli eventi di Thor: Ragnarok potrebbero semplicemente essere ambientati tra il 2017 ed il 2018 e non nel periodo Civil War/Homecoming?

Attenendoci alle dichiarazioni ufficiali degli addetti ai lavoro, finora abbiamo tante domande e dubbi, ma nessuna certezza.

Ant-Man and the Wasp

Ant-Man and The Wasp

Qui la situazione si fa complessa. Il film sembra infatti essere ambientato nel periodo successivo a Captain America: Civil War in quanto vediamo Scott Lang fuggire dal governo che gli da la caccia dopo gli eventi del film sopra-citato. Una situazione che potrebbe portare a pensare che il film sia ambientato temporalmente prima degli eventi di Avengers: Inifinty War, che sappiamo darà una scossa all’intero MCU per come lo conosciamo. Quindi, a meno che lo status quo non si ristabilisca più o meno nella norma dopo Infinity War, possiamo presumere che questo film sarà ambientato nel periodo tra Black Panther Spider-Man: Homecoming, ma ancora non c’è nulla di sicuro al riguardo.

Captain Marvel

Per finire vedremo la conclusione della fase tre con Captain Marvel, che paradossalmente sarà ambientato negli anni 90, portandolo quindi ad essere il film ambientato temporalmente più indietro dopo Captain America: il primo Vendicatore.

Avengers 4

Per quanto riguarda quest’ultimo film non abbiamo molte informazioni, infatti non sappiamo nemmeno il titolo e quindi eviteremo di collocarlo nella lista completa per evitare errori.

Tiriamo le somme

Quindi, ragionandoci su il corretto ordine temporale della fase 3 potrebbe essere il seguente:

  1. Captain Marvel
  2. Guardiani della Galassia vol.2
  3. Doctor Strange
  4. Captain America: Civil War
  5. Black Panther
  6. Ant-Man and the Wasp (niente di certo, solo speculazioni)
  7. Spider-Man: Homecoming
  8. Thor: Ragnarok
  9. Avengers: Infinity War

Il problema insorge solamente quando proviamo a datare un film, ed in questo caso subentrano numerosi fattori come dichiarazioni degli addetti ai lavori, fumetti preludio ed altro.

Di certo è un argomento fumoso e poco chiaro, ma è anche comprensibile che dopo 10 anni di film i Marvel Studios si siano presi alcune libertà con la collocazione dei loro film, così da non essere racchiusi in una gabbia di eventi che vede i film seguirsi secondo una rigida progressione temporale lineare.

Magari potrà non essere il metodo più chiaro, ma di certo può lasciare un più ampio spazio di manovra ai film che possono vedere la loro ambientazione nei periodi temporali sempre più disparati.