Dopo la sorpresa di questa notte, un altro report fa luce sul misterioso progetto della 20th Century Fox, che in realtà è un film su Kitty Pryde!

Questa notte vi abbiamo riportato che il regista Tim Miller (Deadpool) e lo sceneggiatore Brian Michael Bendis stanno sviluppando una misteriosa pellicola sugli X-Men, con il titolo di 143.

Ora The Hollywood Reporter spiega che questo misterioso progetto è in realtà il film sulla mutante Kitty Pryde, annunciato ad inizio gennaio quando è stato affidato proprio a Tim Miller!

Stando alle fonti del sito, il titolo 143 si riferisce ad Uncanny X-Men #143, fumetto in cui Kitty rimane da sola nella X-Mansion durante la Vigilia di Natale e viene attaccata dall’entità demoniaca N’Garai, un misto tra una creatura della Covata e lo xenomorfo di Alien, con cui questa storyline ha diversi punti in comune. Potrebbe trattarsi quindi di una sorta di horror ambientato nell’universo degli X-Men?

Al momento non ci sono ulteriori aggiornamenti in merito; vi terremo aggiornati.

Fonte

L’abilità mutante di Kitty Pryde consiste nell’attraversare qualsiasi oggetto solido si trovi sul suo cammino, riuscendo a “slegare” i propri atomi ed a passare tra gli spazi atomici di qualsiasi oggetto o materiale decida. Può anche estendere questo status d’intangibilità ad una dozzina di persone o di oggetti (aventi la stessa massa) attorno a lei, purché mantengano un contatto fisico. Riesce ad annullare i campi elettrici ed a mandare fuori controllo qualsiasi meccanismo elettronico stia attraversando, e grazie all’assenza di peso dovuto all’intangibilità, il suo corpo ha la capacità di levitare letteralmente nell’aria. Tuttavia se colpita violentemente o costretta ad attraversare materiali tossici (come l’adamantio), il suo fisico ne risente pesantemente. La sua capacità di attraversare le sostanze è inoltre influenzata dalla sua capacità di trattenere il respiro. Se non arriva ad ossigenare il suo organismo non riesce ad attraversare correttamente un materiale con il rischio che le sue molecole si fondano e la uccidano. Inoltre, quando si trova nella fase intangibile, Kitty è particolarmente resistente alla telepatia.

Nel film X-Men – Giorni di un futuro passato ha la capacità di proiettare la coscienza di una persona indietro nel tempo riuscendo così ad eludere le sentinelle mandando la coscienza di Alfiere indietro di qualche giorno per informare il proprio gruppo sui pericoli imminenti, così da poter scappare prima ancora che i problemi insorgano. In seguito manda Wolverine indietro di 50 anni, l’unico a poter sopportare un simile impatto cerebrale dovuto a 50 anni di vissuto, grazie ai poteri della rigenerazione.