Henry Cavill a ruota libera su Justice League.

Justice League si è rivelato un flop dal punto di vista commerciale per la Warner Bros., ed al box office mondiale ha incassato $657,9 milioni di dollari, posizionandosi come il film meno redditizio del DCEU.

Questo inevitabilmente ha cambiato tutti i piani della Warner Bros. che ha iniziato una vera rifondazione per DC Films, ingaggiando un nuovo presidente di produzione ed ammettendo alcuni errori in corso d’opera.

Ora Henry Cavill nel corso di una nuova intervista ha commentato la gestione del film e delle riprese aggiuntive, spiegando:

Sono rimasto sorpreso. Quando abbiamo deciso di tenere i baffi, non mi aspettavo certo tutti questi eventi. Non mi aspettavo delle riprese aggiuntive così lunghe. Eravamo nel mezzo della produzione di un altro film [Mission Impossible] e cambiare il mio look per un film che non era ancora concluso sarebbe stato un problema vero. Ho pensato “un paio di baffi finti potrebbero volare via durante questa scena”.

Sfortunatamente tutto ciò ha portato ad un grande sgomento quando è uscito Justice League, ma questa è la natura delle cose: non puoi sempre vincere.

L’attore ha quindi parlato della campagna promozionale del film, che ha totalmente nascosto la presenza di Superman:

L’intera idea era ridicola, credo che tutti l’abbiano vista come tale. Naturalmente se partecipo al tour stampa, faccio parte del film. Per il pubblico, hanno preferito voler lasciare un po’ di mistero, ma credo che sia importante preservare del mistero nei film di questi tempi.

Infine l’attore ha commentato l’accoglienza da parte della critica e del pubblico e dosando bene le parole ha spiegato:

Penso che tutte queste cose abbiano il loro posto e il loro tempo. Ci sono vari motivi se il pubblico ha risposto nella maniera in cui ha risposto. E’ tutta una lezione che hanno imparato.

Fonte