Ad inizio mese abbiamo avuto l’enorme piacere di incontrare e poter intervistare brevemente Gabriel Luna, l’interprete di Robbie Reyes aka Ghost Rider a Roma, presso la fumetteria Forbidden Planet.

Durante la nostra intervista (cliccare qui per leggere tutta l’intervista) l’attore ha parlato delle possibilità di una serie dedicata al suo Ghost Rider. Inizialmente l’attore ha spiegato che, per il tipo di personaggio, una serie TV sarebbe meglio di un film:

Sai, io penso… stanno facendo gli Inumani ora su ABC di 8 episodi. Mi piace, mi piace l’idea di una mini-serie. Magari faranno solo 8 episodi, magari 4 stagioni, ma credo che una serie andrebbe molto bene perché come sapete ora in America abbiamo uno “stupido” come Presidente e lui continua a provare a sminuire  i messicani, “i messicani sono stupratori, bla bla bla”, è un idiota completo.

Robbie è un supereroe messicano e penso che possa essere importante che sia lui a rappresentare i messicani in America. Quindi io penso che sia grandioso vedere una serie dove lotta per loro, per i quartieri più poveri. Quartieri come Hillrock Heights [dove vive nei fumetti Robbie Reyes] Boyle Heights ad est di Los Angeles.

Quindi alla domanda: Meglio Netflix o ABC? ha risposto fermamente:

“Netflix, penso sarebbe meglio. Ma, lo sapete, ora abbiamo serie Marvel su Freeform, abbiamo serie su Hulu… Anche Netflix naturalmente ha i suoi show Marvel. Quindi, io penso che la natura del personaggio sia molto violenta, sai lui decapita [imita il gesto del decapitare una persona] i cattivi. Quindi un network come Netflix sarebbe grandioso dato che saremmo più liberi di fare ciò che dobbiamo fare e perché, nella mia testa, la serie dovrebbe essere più o meno come un film di mostri…Dovrebbe avere molti elementi horror!

Credo che sarebbe bello, veramente veramente bello.