Ci lascia a 75 anni il co-creatore del motociclista infernale Marvel.

Gary Friedrich, autore noto per i suoi lavori come la sua run su Sergente Fury e i suoi Commandos e soprattutto per la creazione del folle motociclista in fiamme Ghost Rider, è recentemente venuto a mancare all’età di 75 anni. La scomparsa dell’autore è stata comunicata dall’autore Roy Thomas tramite il profilo di Tony Isabella ed è stata la seguente:

Non entrerò nei dettagli a questo punto, ma volevo menzionare il fatto che uno dei miei più vecchi e cari amici, Gary Friedrich, è venuto a mancare la scorsa notte causa Parkison, che aveva ormai da diversi anni. Questa e la sua quasi completa perdita dell’udito lo hanno fatto sentire isolato nei suoi ultimi anni, sua moglie Jean è felice che abbia finalmente trovato la pace.

Fredrich iniziò a lavorare per la Charlton Comics scrivendo fumetti romantici, passando poi ad altri generi come i western ed eventualmente i fumetti supereroistici, tra cui la run di Steve Ditko su Blue Beetle, su cui l’autore si occupò di alcuni dialoghi.

Tempo dopo passò alla Marvel, dove insieme al disegnatore Roy Thomas riprese in mano il genere western in cui già in passato aveva lavorato creando un personaggio che oggi è noto come Phantom Rider, ma che ai tempi della sua creazione era conosciuto come Ghost Rider, un nome che avrebbero riutilizzato tempo dopo.

In seguitò passò ad un’altra testata, la già citata Sergente Fury e i suoi Commandos, serie che aveva come protagonista niente popò di meno che Nick Fury, futuro direttore dello S.H.I.E.L.D. che ai tempi si trovava a capo della nota squadra Howling Commandos, combattendo al fianco di Capitan America Bucky, con i quali divenne molto amico.

Ma il personaggio con cui raggiunse una definitiva fama fu Johnny Blaze, motociclista spericolato che in seguito ad aver firmato un patto con Mefisto per salvare la vita del padre, si trovò condannato a trasformarsi in Ghost Rider, lo Spirito della Vendetta dall’aspetto di un teschio in fiamme che in sella alla sua moto anch’essa fiammeggiante si occupò di punire i malvagi dell’universo Marvel. Questo personaggio venne creato non solo da Fredrich stesso, ma anche da Roy Thomas riformando il team che già in precedenza aveva dato vita ad un Ghost Rider. Ed insieme diedero vita ad un personaggio che ad oggi presenta una vastissima mitologia, con innumerevoli Rider presenti in diverse ere.

Ma nei suoi ultimi anni sfortunatamente Fredrich si trovò a fare causa a Marvel e Sony per i diritti del Ghost Rider, causa che perse con la Casa delle Idee che gli fece a sua volta causa per evitare che potesse vendere merchandising di sua invenzione a tema Ghost Rider alle convention.

Come dichiarato da Thomas nei suoi ultimi anni Fredrich non passò il migliore dei suoi periodi, ma come ogni grande autore continuerà sempre a vivere tramite le sue storie.