Dopo il casting per Captain Marvel, Jude Law ha ricevuto un consiglio ben preciso da Robert Downey Jr., con cui ha lavorato insieme per Sherlock.

Mentre siamo tutti in attesa di un primo trailer ufficiale, che dovrebbe arrivare entro 2 settimane, Entertainment Weekly continua a rivelare dettagli su Captain Marvel, in uscita l’8 marzo del prossimo anno.

AI microfoni del magazine, Jude Law ha spiegato di aver ricevuto un consiglio molto importante da quello che possiamo definire il padrino dell’MCU, Robert Downey Jr..

Mi ha spiegato com’è fare un film Marvel, dando vita a questo pezzo che farà parte di un quadro più grande, supervisionato da qualcun altro. Mi ha detto di non cercare di capire esattamente tutto quello che sta succedendo, ma di fare solamente il mio “pezzo”.

Può sembrare un consiglio banale, ma bisogna considerare che spesso gli attori tendono a vedere la propria performance solamente all’interno del singolo film, mentre nell’MCU ogni cinecomic è un tassello che potrebbe comporre un progetto molto più vasto.

Nel bene o nel male, i Marvel Studios hanno rivoluzionato l’industria del cinema di intrattenimento, dando vita all’universo condiviso più grande di sempre dove ogni film si intreccia con altri progetti, sia televisivi che cinematografici. Seguire ogni singolo passaggio ed ogni collegamento potrebbe essere fin troppo confusionario per un attore non abituato a questo genere, quindi il consiglio di Robert Downey Jr. è molto importante.

Da questo punto di vista rientra anche il fattore segretezza, con gli attori che spesso girano le scene senza capirne il vero contesto (come Tom Holland che combatteva da solo sul set di Infinity War), senza leggere le sceneggiature integrali e senza capire come quella scena potrebbe collegarsi ad un’intera saga cinematografica.

Fonte